<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=118957768695621&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Che 2018 sarà per il marketing strategico e operativo?

Scritto da Nicola Baldo il 4-gen-2018 10.26.11
Seguimi su:

marketing strategico e operativo.jpg

Ma per il marketing strategico e operativo che anno? Bye bye 2017. Benvenuto 2018. Anno nuovo, vita nuova. Come si suol dire spesso in questi casi. Ma sarà così anche nel marketing strategico e operativo? 

Lo scopriremo solo vivendo, come cantava qualcuno un po' di tempo fa. Ma già adesso, che panettoni e brindisi sono finiti, si possono fare un po' di analisi. Adesso è il momento di guardarsi alle spalle per vedere cosa è andato bene e male. Pensando poi a come potrebbero essere i mesi davanti a noi. Sicuramente ci lasciamo dietro le spalle un 2017 in cui il network marketing si è dimostrato un settore in grande crescita. Così come il marketing strategico e operativo. 

Lo dicono i numeri così come l'incremento avuto nell'organizzazione di corsi e master universitari dedicati alla formazione di questi professionisti. In ascesa costante e continua, poi, si è confermato l'ecommerce. Un esempio di questo incremento pazzesco lo si è avuto nel corso dell'ultimo Black Friday. Quando, rispetto al 2016, si è avuto secondo una ricerca di Gfk un incremento del 39%. Solamente in Italia, quel giorno, la sola Amazon ha consegnato qualcosa come due milioni di prodotti in 24 ore. Parlando di social, questo 2017 è stato l'anno dell'arrivo delle Stories e delle dirette live su Facebook.

Mentre Instagram ha permesso di rispondere alle Stories altrui, oltre all'aggiunta dei sondaggi. Twitter, invece, a novembre ha compiuto il grande salto passano da 140 a 280 caratteri per ogni tweet. Mentre Instagram permette ora, da dicembre, di seguire qualsiasi hashtag proprio così come si seguono le persone. Ed ora? Quali saranno le colonne del marketing nel 2018? Forbes nei giorni scorsi ha pubblicato un servizio a riguardo, intervistando diversi Ceo di importanti società americane. Da questa indagine emerge come si vada sempre verso un marketing strategico e operativo “modulare”. Ovvero come non si voglia più creare campagne identiche fra loro, ma puntando sempre più su temi, offerte e messaggi diversi. In tanti degli intervistati, poi, pensano che il 2018 sarà l'anno in cui le aziende compiranno il passo decisivo per massimizzare il potenziale della propria presenza sui social media.

Chi già li usa, infatti, vuole aumentare la propria presenza e chi non lo fa è pronto a mettersi in moto. Altra riflessione fatta riguarda i giovani. I nati nel 2000, il primo anno del nuovo millennio, diventano maggiorenni in questo 2018. Una generazione socialmente consapevole, avvezza all'uso dei new media e da conoscere a fondo. Per riuscire a permeare con i propri messaggi. Altro punto di domanda per i mesi che verrà sarà l'implementazione dell'AI, dell'Actual Intelligence. Non una “normale” intelligenza artificiale, bensì un'intelligenza abilitata dall'analisi dei dati e dall'automazione.

 

Forse ti interessa anche Aumentare le vendite per aumentare il fatturato

 

Ti interessa questo argomento? Contattaci senza impegno

New Call-to-action

 

Argomenti: Marketing operativo, Visibilità online, Comunicazione online